Anastasia – Citazione n° 18

Dimitri: [Sul treno in viaggio per Parigi] Senti, credo che siamo partiti con il piede sbagliato…

Anastasia: Bè, si lo credo anch’io…

Dimitri: Va bene.

Anastasia: Ma gradirei le tue scuse…

Dimitri: Le mie scuse? No, chi ha parlato di scuse; stavo solo dicendo…

Anastasia: Ti prego, non dire altro, Dimitri; finiresti solo per farmi arrabbiare.

Dimitri: Bene, starò zitto se starai zitta anche tu…

Anastasia: D’accordo starò zitta.

Dimitri: Bene.

Anastasia: Bene.

Dimitri/Anastasia: Bene!

Anastasia: Ne sentirai la mancanza…

Dimitri: Di che cosa? Delle tue chiacchiere?

Anastasia: No, della Russia.

Dimitri: No.

Anastasia: Ma, era casa tua.

Dimitri: Era un posto in cui vivevo. Fine della storia!

Anastasia: Quindi ora dovrai fare di Parigi la tua nuova casa.

Dimitri: Ehi, ma che cos’è questa mania delle case?

Anastasia: Tanto per cominciare è una cosa che desiderano tutte le persone normali. E secondo punto, poi, è una cosa in cui tu.. sai.. Ma lascia perdere!

Dimitri: D’accordo!

Anastasia: Grazie a Dio, sei tu! Ti prego, toglimelo da davanti agli occhi!

Vladimir: Che cosa le hai fatto?

Dimitri: Io?! È lei!

Anastasia: AH!

Vladimir: Oh, no. Un’attrazione segreta!

Dimitri: Attrazione?! Per quella mocciosa! Ma hai perso la testa!

Vladimir: Ho solo fatto una semplice constatazione…

Dimitri: Attrazione! Ridicolo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *