Frase di: Eugenio Finardi – n° 7

Il primo buco l’ho fatto una sera a casa di un amico così per provare | E mi ricordo che avevo un po’ paura c’è molta violenza in un ago nelle vene | Ma in un attimo una fitta di dolore un secondo ad aspettare | Poi un onda dolce di calore quasi come nell’amore | E poi mi son lasciato andare completamente rilassato | In un benessere artificiale come mai avevo provato.

[da Scimmia]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *