La credenza di Fiorenza

Questa è una storia
da imparare a memoria
e chi non la impara peggio per lui
perché a memoria non la saprà mai.

C’era una signora chiamata Fiorenza
né giovane né vecchia
che dentro una cuffia
teneva la sua crocchia
e dentro la credenza
pane, formaggio e tutta la sapienza
dei suoi cent’anni
senza malanni.

Squilla un giorno il campanello
della casa di Fiorenza:
è il ladrone Spiridione
che le adocchia la credenza.
Il pane aaaam,
il cacio gnam gnam,
ma sta’ attento Spiridione
che se vuoti la credenza
e ti prendi la sapienza
bim bum bam, cricheti crac
tu per sempre abbaierai
i tuoi guai.

il ladrone se la ride
quante storie, chi ci crede?
Bim bum bam, cricheti crac:
in un lampo Spiridione
si trasforma nel canino
Spiridino.

Così fù che Fiorenza
visse altri cent’anni
senza malanni
con la sapienza
nella credenza.
Ed il canino
Spiridino
le stette attorno
la notte e il giorno.

[Hilarius]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *